IRPEF - Tassazione plusvalenze realizzate con la cessione di immobili - Chiarimenti ministeriali .
E` imponibile ad IRPEF la plusvalenza realizzata con la cessione di una unita`

ACCERTAMENTO - Dal Catasto ai Comuni i file per l’incrocio dei dati.
Incrocio dei dati tra Catasto e Comuni per i controlli sugli immobili. Con il

REGISTRAZIONE ATTI - Opponibili solo scritture autenticate.
Per gli uffici fiscali decisiva la data di registrazione dell'atto. Gli

La vendita di immobili provenienti da donazione.
Negli ultimi anni, dopo l’eliminazione dell’ imposta sulle donazioni operata

Quali, quante, come pagare le imposte per la compravendita della casa.
E' consultabile e scaricabile dal sito dell'Agenzia delle Entrate il quinto


Pagina: «« 1 : 2 : 3 : [4] : 5 : »»

IRPEF - Tassazione plusvalenze realizzate con la cessione di immobili - Chiarimenti ministeriali .

E` imponibile ad IRPEF la plusvalenza realizzata con la cessione di una unita` immobiliare, se effettuata prima del decorso dei cinque anni dall`acquisto ed anche se il medesimo immobile è stato, di fatto, utilizzato dal cedente come abitazione principale.

Cosi` precisa l`Agenzia delle Entrate con la Risoluzione ministeriale n.105/E del 21 maggio 2007.

In tal ambito, considerato che l`immobile, di fatto, e` stato adibito ad abitazione principale a decorrere dal 2003, l`istante ha chiesto di sapere se la plusvalenza realizzata con la cessione dello stesso potesse considerarsi esclusa da tassazione IRPEF, in virtu` di quanto stabilito dall`art.67, comma 1, lett.b, del TUIR - D.P.R. 917/1986, in base al quale sono imponibili le plusvalenze realizzate con la cessione infraquinquennale degli immobili, ad eccezione delle unita` immobiliari urbane che, per la maggior parte del periodo intercorso tra l`acquisto o la costruzione e la successiva cessione, siano state adibite ad abitazione principale del cedente o dei suoi familiari.

Sul punto, l`Agenzia delle Entrate, richiamando quanto gia` chiarito nella precedente Circolare ministeriale n.1/E/1994, ha precisato che l`unita` immobiliare destinata ad abitazione deve essere classificata nel Gruppo catastale A (ad eccezione della categoria A/10), ossia nelle categorie che caratterizzano catastalmente le abitazioni, senza che a tal fine possa assumere rilevanza l`utilizzo di fatto del medesimo immobile.
!
In s ostanza, affinche` l`unita` immobiliare possa essere considerata come abitazione principale del cedente, e` necessaria la sussistenza anche del requisito ``oggettivo``, legato alla classificazione catastale del medesimo immobile (oltre all`effettiva destinazione dello stesso a dimora abituale del cedente o dei suoi familiari).

Nel caso specifico, pertanto, a parere dell`Amministrazione, l`unita` immobiliare, acquistata nel luglio 2002 ed adibita ad abitazione principale dal 2003, puo` in realta` essere considerata oggettivamente idonea all`uso abitativo solo a decorrere dal 2006, ossia dalla data in cui la stessa e` stata effettivamente iscritta nella Categoria catastale riconducibile ai fabbricati abitativi (nel caso specifico in A/7).

Di conseguenza, se la cessione avviene prima del decorso dei cinque anni dall`acquisto, la relativa plusvalenza deve considerarsi imponibile ai fini IRPEF, non potendo in questo caso operare l`esclusione da imposizione per le unita` adibite, per la maggior parte del periodo intercorrente tra l`acquisto e la vendita, ad abitazione principale del cedente o dei sui familiari.

L`Agenzia ricorda, infine, che e` fatta salva la possibilita` per il cedente di optare, in sede di rogito, per la tassazione sostitutiva dell`IRPEF, con aliquota del 20%, ai sensi dell`art.1, comma 496, della legge 266/2005 (Finanziaria 2006).

Diversamente, in assenza di specifica opzione in tal senso, la plusvalenza realizzata con la vendita dell`immobile concorrera` (come ``reddito diverso``) alla determinazione della base imponibile IRPEF, su cui applicare l`aliquota marginale propria del cedente, ai sensi del citato art.67, comma 1, lett.b, del TUIR - D.P.R. 917/1986.
Fonte:ANCE

in vendita / affitto


città


tipologia


fascia di prezzo







Unifin Group P.Iva: 06610680727 - Via Repubblica Italiana 40 70032 Bitonto (BA) Tel/Fax 080/3756330 info@unifingroup.it © Comma3 srl 2005-2020